In gir a la Cava 2011

In Gir A la Cava 11-12-2011

Passo

Ultima tappa del Corrimilano 2011.

Ho partecipato decidendo all’ultimo secondo e tutto sommato senza aver fatto una buona preparazione (negli ultimi dieci giorni diciamo che ho fatto solo “scarico”).

Ciononostante ho voglia, questa gara mi piace e mi ha dato sempre buoni risultati. In più quest’anno c’è anche un nuovo percorso, meno “triste” ed industriale del vecchio percorso (che di cava non vede quasi nemmeno l’ombra).

Arrivo in leggero ritardo all’appuntamento con GFP che però, fingendo una zoppia dovuta a una passeggiata in montagna, arriva dopo di me. Pettorali, borsa, leggero riscaldamento (ma leggero eh) e poi  ci si schiera sotto il gonfiabile giallo.

Bum, partenza, cerco di prendere il ritmo ma, come si vede dal passo sui vari Km, non lo troverò mai. GFP “zoppica” alle mie spalle ma presto si affianca e si mette in scia alla sua lepre. Io cedo una ventina di metri allo zoppo ma mi rendo conto che non riuscirò a ricucire. So di essere al limite. Oggi non è cosa.

Arrivo

Gli ultimi tre Km sono in leggero calando, qui prendo tutto il distacco dallo zoppo GFP. Nell’ultimo Km non provo nemmeno lo scatto, sono “cotto”. Vedo il gonfiabile dell’arrivo ed in basso a destra il cronometro che scorre. La prima occhiata mi lascia stupito: 44’50” e spicci. Manca poco, taglio il traguardo tutto sommato contento: 45’08” non è proprio uno schifo 😀

In gir a la cava 2010 – olé!

Due giorni di riflessione prima di scrivere a proposito della mia gara di domenica. Ci stà, era l’ultima gara dell’anno, quella su cui avevo investito tutto, serviva metabolizzare.

Come l’anno scorso sono arrivato alla gara con la sensazione di essere “in calo”, con due corse sul tapis rulant in settimana fatte molto faticosamente. La gara però è altra cosa, si trovano energie inaspettate.

Al via imposto l’obbiettivo: “tieni i 4’40″/Km e poi vediamo”.

Bum, si parte … 500mt, prima curva a destra, guardo il Garmin … 4’10″/Km … azz … meglio non strafare, rallento. Seconda curva, guardo il Garmin … 4’30″/Km … bene così, proviamo.

In Gir Ala Cava 2010

In Gir Ala Cava 2010

Imposto il cruise control a 4’30″/Km e vado… i Km passano, il ritmo più o meno resta costante, qualcuno davanti a me molla il colpo, altri mi superano o guadagnano qualcosa ma io resto costante.
Altri Km, gambe e fiato ci sono anche se la fatica si fa sentire. Arriva il Km 9, guardo il Garmin e penso “ce la posso fare… provaci!” … e allora aumento, il fiato si fa davvero corto, la fatica è tanta ma il muro è li, sotto il gonfiabile giallo…. ancora 30 secondi, provo a spingere di più …

… gonfiabile, tappeto, stop al garmin … guardo il tempo …

….. 44’55” …… Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

A me questa In gir a la cava piace proprio non c’è niente da fare… tre partecipazioni e due record personali… mi sa che ci rivedremo all’edizione 2011! 😉

Ottobre

Km / week

Km / week

Mese sempre interessante Ottobre. Le temperature sono ideali e ci sono due gare che mi piace davvero correre: la DJ10 e il Trofeo Montestella.

Quest’anno sono arrivato alla DJ10 non in forma smagliante ciononostante la prestazione è stata buona. Meglio ancora il Trofeo Montestella. Ma tutto il mese è stato un buon periodo di allenamento, con un totale di 76,6Km percorsi (pochi eh) con un passo medio di 5’/Km.

Sono tornato a correre con una certa regolarità e quasi sempre intorno ai 10Km. Le ripetute son tornate a far parte della mia “dieta” corsaiola e sicuramente si è notato al Montestella con un miglioramente netto di quasi 2 minuti rispetto alla DJ10.

Bene così, novembre deve segnare ancora allenamenti costanti, veloci e ripetute perchè l’obbiettivo è vicino e il PB dello scorso anno deve essere migliorato.

In gir a la cava 2009 – che storia!

In Gir Ala Cava 2009

Stamattina era in programma l’ultima gara del 2009, ultima anche del circuito Corrimilano. Non è un percorso che si può definire “bello” visto che si corre sulle strade di una zona industriale ma l’organizzazione, come per tutte le gare del Corrimilano, è perfetta.
Non mi sento per nulla pronto, ho nelle gambe pochi km, malfatti e da più di un mese non corro 10Km tutti assieme. Non posso mancare all’ultimo appuntamento dell’anno, fosse anche solo per fare presenza.
Alle 9.15 sono da Tom e Christian ed insieme “partiamo” per il lungo viaggio verso Peschiera.
Dopo 10 minuti, parcheggiamo le macchine e ci dirigiamo a ritirare il pettorale e a prepararci per la gara. Riscaldamento di rito, foto di Mandelli (obbligatoria) e poi PUM, si parte!
E le gambe ci sono, mi sembra incredibile ma corro e corro anche bene. Mi metto in scia ad un gruppetto del Road che tiene i 4’30″/Km … è un po troppo per me – penso – ma tengo duro e resto lì. I km passano, resto attaccato al trenino anche se piano piano comincio a perdere qualche metro. Tengo duro, anche se i metri di distacco aumentano, perchè guardando il cronometro vedo che manca poco e sento le gambe girare bene.
Cartello degli 8Km, è dura ma “forza, mancano solo 2Km!” Cartello dei 9Km… provo ad allungare un pochino, il passo scende di nuovo sotto i 4’30″/Km, le pulsazioni salgono, vedo il traguardo.
E di fianco al traguardo, da una parte il cronometro che segna 45’55” e spicci, dall’altra Mandelli che fotografa. Rido, alzo l’indice tagliando il traguardo, manco avessi vinto…

Alla fine chiudo davvero a 45’55”, nuovo Personal Best. Miglioro di più di un minuto il record precedente e lo faccio proprio quando non mi sento in forma…
Che spettacolo questa “In gir a la Cava”!

PS – Dopo il traguardo saluto i vari Road che mi hanno preceduto ed aspetto Christian e Tom che arriveranno, dopo cinque minuti scarsi, in questo ordine ad una trentina di secondi uno dall’altro. Ah cari miei due giovanotti, ne avete di km da correre per raggiungere il “vecchietto” 😀

Seek & destroy

Oggi ripresa podistica dopo la gara di domenica (Montestella) e il meritato riposo (peraltro interrotto da una “massacrante” partita di calcio a 7…).
Per riprendere ho preso subito un ritmo blando, quasi “joggheggiante”, per percorrere durante la pausa pranzo una decina di Km lungo il naviglio. In compagnia di una buona dose di musica e di un sole caldiccio, mi sono “lanciato” sull’alzaia del naviglio verso Gaggiano.
La corsa procedeva tranquilla quando all’orizzonte ho intravisto la figura di un podista in maglia bianca che correva 500-600 metri davanti a me. E va beh, tanto io mi sto facendo il mio lento sereno…
Peccato che all’iPod questa cosa non è andata a genio e mi ha proposto immediatamente un bel “Seek & Destroy” … ho dovuto (!) scalare e partire in progressione per raggiungere il malcapitato, con l’idea di “sverniciarlo” 😉
Peccato che appena l’ho raggiunto da sconosciuto podista è passato alla categoria di collega (di lavoro!) quindi mi sono adattato al suo ritmo e ho chiuso corricchiando la seduta.

Alla fine ho corso un totale di 10Km ad una onorevole (per un lento) media di 5’45″/Km con il cuore in fase di relax (160 BPM medi, compreso lo scatto della fase “seek”).

Inizia la preparazione per la prossima gara (In Gir Ala Cava)… stay tuned!

In Gir Ala Cava: l'analisi

Ho dato una sguardo alla DJ Ten e alla recentissima In Gir Ala Cava, sfruttando SportTracks e il plugin DotRacing ed in particolare mi sono soffermato sul confronto tra le velocità medie.

Confronto AVG Speed

Confronto AVG Speed

Nel grafico, in rosso la velocità durante l’In Gir Ala Cava, in blu la DJ Ten.

Il risultato (almeno per me) è che si nota abbastanza chiaramente che sono partito troppo forte e l’ho pagata per tutto il resto della gara.

In realtà andando a rovistare nei dati si vede anche che rispetto alla DJ Ten ero molto meno allenato. A parità di velocità infatti, durante la DJ Ten il cuore era notevolmente meno sollecitato rispetto a ieri. Insomma, a parte che mi devo allenare di più, devo anche allenare “la testa” per evitare partenze talmente veloci da rovinare il resto della gara…

In Gir Ala Cava 2008

E’ arrivata, è l’ultima del 2008, è quella dove vorrei migliorare il PB sui 10K.

Appunto, vorrei.

In realtà ci arrivo con meno Km del previsto e con un bel raffreddore più tosse che certamente non aiutano.

Niente scuse, in fondo il tempo finale non è così lontano da quello della DJ Ten ed è pur sempre il secondo migliore sulla distanza…

Insomma, la cronaca. Sveglia alle 8 e colazione poi vestizione e recupero di Tom. Ariviamo a Zeloforamagno con un pochino di pioggia ma sparisce quasi subito e ci consente un riscaldamento asciutto.

Allo sparo… via! Parto con un ritmo di 4’40″/Km (Tom mi prende subito una cinquantina di metri) ma al secondo Km mi rendo conto che non posso farcela (la tosse si fa sentire) e rallento sui 5’/Km. Dal 5° Km in poi inizio un lento declino (5’08”,  5’11”, 5’15”, 5’17”). Il 9° e il 10° segnano una ripresa, più di orgoglio che di fiato, chiudo con l’ultimo Km i 4’46” ma arrivo davvero in riserva con un tempo finale di 50’05” (Garmin, il crono ufficiale dice qualcosa in più).

Insomma, tutto sommato non è andata male visto che immaginavo di valere un tempo intorno ai 5’/Km, certo senza la tosse forse avrei ripetuto il tempo della DJ Ten ma va bene così.

Per chi volesse vedere la classifica, la trova qui.

Come al solito dopo l’interruzione, la mappa mentre qui un pochino di foto (un grazie a Mandelli che è sempre presente e fotografa anche “gli ultimi”) e il video del mio arrivo (grazie a Tom che arriva, sempre, prima di me!)

Continue reading ‘In Gir Ala Cava 2008’