Tre preparazioni a confronto

Con a disposizione il Forerunner (o altro GPS) e soprattutto SportTracks si possono analizzare in lungo e in largo le singole sedute di allenamento e le gare. Ho provato a confrontare da un punto di vista di chilometraggio percorso e distribuzione nel tempo, i tre periodi di preparazione di tre mezze corse tra il 2008 e il 2009: Stramilano 2008, Mezza di Monza 2008 e Stramilano 2009.

Allenamenti e Km

Allenamenti e Km

Nel grafico ci sono tutte le sedute di allenamento in preparazione delle tre mezze (il puntone grosso in alto 😉 ).

Come si nota facilmente, le due Stramilano sono state preparate più o meno nello stesso numero di allenamenti (in totale sono 87gg per la Stramilano 2008 e 80gg per la Stramilano 2009), mentre la Mezza di Monza è stat apreparata nella metà del tempo.

Questa una tabellina di riassunto con i numeri:

Giorni/
uscite
Km
percorsi
Km/
gg
Km/
uscita
Passo
medio
Vel.
Media
Stramilano 2008 87 / 28 234,51 2,69 8,38 5.33 10,8
Mezza di Monza 41 /19 196,46 4,84 10,34 5.50 10,3
Stramilano 2009 80 / 28 277,42 3,47 9,91 5.21 11,2

Insomma, io guardando questi numeri penso che l’allenamento per la Stramilano 2009 sia stato quello di gran lunga migliore (anche se le corse in montangna fatte per la Mezza di Monza hanno dato degli ottimi frutti). Il dato secondo me più rilevante e che si deduce dal grafico, è che, nonostante un significativo aumento in occasione della Stramilano 2009, il numero di lunghi è ancora troppo basso. Quello è sicuramente il punto su cui lavorare per preparare la prossima mezza.

Ora però a Maggio mi aspettano 2 gare corte (Corrilambro, Milanino sotto le stelle) quindi devo puntare di più sulla velocità!

Dicembre e 2008: gioco, partita, incontro!

Anzitutto buon anno a tutti pur se con qualche giorno di ritardo.

Chiudo l’anno in ritardo visto che me la sono spassata in montagna senza dedicare un solo giorno alla corsa (avevo bisogno di una sosta e me la sono presa!). In compenso mi sono goduto le bimbe sulla neve (abbondante) caduta in Valsassina, bobbando e scivolando come pazzi. Sono anche riuscito a ritagliarmi un pomeridiano sullo snowboard (…erano anni!!!!)

Tornando alla corsa: Dicembre è stato avaro di Km complice il clima e il fisico (troppo raffreddore e troppa tosse per correre con costanza) quindi non faccio il solito resoconto.
Chiudo però con un riassunto del 2008 corsaiolo: ho percorso correndo un totale di 846Km (più qualche spiccio non monitorato da GPS e/o iPod) ed ho partecipato a ben 9 gare: quattro mezze (PB 1h57’59”), quattro 10km (PB 47’50”) e una più corta (la Corrilambro).
Le gare a cui mi sono divertito di più? Beh direi la Stramilano, perchè la prima non si scorda mai!, la Mezza di Monza, per il tracciato, la DJTen, perchè non me l’aspettavo, e la “10Km con un litro”, a Masera, un po’ off-the-beaten-tracks ma davvero divertente, un po’ per il percorso un po’ per il diluvio…
Le gare che invece non mi hanno dato gran che sono state la “Maratona del Naviglio”, perchè non c’ero con la gambe e perchè il percorso è un filo monotono, e la In Gir A la Cava, perchè con tutta la campagna che c’è in giro a Zelo, sono riusciti a fare un circuito nella zona industriale!

Il proposito per il 2009 è di abbassare tutti i miei personali cercando di correre con più costanza durante l’anno e con più cervello durante le gare. L’idea è quella di partecipare a tutte (o quasi…) le gare del circuito CorriMilano. E poi chi lo sà, se mi gira potrei pure provare la MCM ’09 …

Se avrete voglia e tempo di continuare a seguire questo blog, sarete i benvenuti.
Buone corse a tutti!

Mezza di Monza … PB!!!!

Partiamo dalla fine: 1h 57’59” RT, personal best devo dire quasi con facilità. Ma facciamo la “cronaca” come si deve.

Ore 6.45 sveglia e colazione, alle 7.20 recupero Tom e andiamo a prendere Katia. Arriviamo all’autodromo e parcheggiamo facile e vicino al “paddok”. Pettorale, cambio, deposito borsa e siamo pronti per il riscaldamento nei box.

Puntuali alle 9.30 semaforo verde! Si parte. Il ritmo iniziale è tranquillo, non forziamo. Il giro di pista passa senza strattoni. Ci immettiamo nel parco alzando un pochino il ritmo (“forse stiamo andando troppo forte” mi dicono i due compari del team…). Poco dopo veniamo raggiunti dal presidente Isolano a cui ci agganciamo per sfruttare il suo ritmo incredibilmente costante poco sotto i 5’30″/Km … 71 anni e si è fatto tutta la mezza chiacchierando…

Poco dopo metà gara raggiungiamo Claudio, lo salutiamo sperando si agganci al gruppetto ma poi alla fine lo perdiamo di vista (arriverà alla fine con il suo personal best, grande!).

Teniamo duro, nel mio caso devo dire senza tanta fatica, e maciniamo Km. Katia si stacca veso la fine mentre io e Tom acceleriamo il passo e lasciamo indietro qualche metro Isolano e il resto della truppa.

Alla fine arriviamo insieme, nel gioco dei RealTime Tom è davanti di 2″ ma chissene, l’importante è che l’abbiamo finita e che stavolta il “muro” delle 2 ore è infranto!

Per la cronaca, rispetto alla Stamilano 2008 mi sono migliorato di ben 9 minuti!!! Ma la cosa che mi ha impressionato guardando i dati di SportTracks (e del Forerunner) è che praticamente ho fatto tutta la mezza in progressione!

Dopo il salto la mappa: Continue reading ‘Mezza di Monza … PB!!!!’

2039 Payne-Gaposchkin

2039 Payne-Gaposchkin è un asteroide della fascia principale del diametro medio di circa 23 km. Scoperto nel 1974, presenta un’orbita caratterizzata da un semiasse maggiore pari a 3,1707537 UA e da un’eccentricità di 0,1410845, inclinata di 2,52454° rispetto all’eclittica.

Capita però che 2039 sia anche il numero di pettorale che mi è stato assegnato per la Mezza di Monza