Deejay Ten 2011

Strane sensazioni da questa Deejay Ten. Anzitutto si è purtroppo sentita una grossa dose di disorganizzazione e forse qualche scelta (obbligata) sbagliata.

Disorganizzazione per i ristori e soprattutto per il deposito borse. Mai vista una roba simile, con tutti a cercarsi le borse da soli, nessun ordine, nessuna gestione… è stato un miracolo aver ritrovato la mia (anche perchè, essendo obbligatorio usare quelle ufficiali, a parte per l’adesivo erano assolutamente impossibili da distinguere).

DeeJay TEN 2011, Split pace

DeeJay TEN 2011, Split pace

Disorganizzazione o scelte non felici anche per il percorso. In realtà a mio avviso più bello di quello di san siro ma sbagliato unire le due gare facendo confluire i partecipanti su un unico tratto di strada. Probabilmente si è trattato di una scelta obbligata, ma vista la differenza tra chi corre la competitiva ed il carrozzone divertente della 5Km occorreva rifletterci meglio, magari distanziando di più le partenze.

Disservizi a parte, la mia gara è stata difficile, ho sentito quasi subito la fatica, ho provato a tenere il ritmo che sentivo di avere ma evidentemente non era giornata. Dal Km 6 rallento e non riesco più a tenere il ritmo, arrivo alla fine molto stanco anche se tutto sommato ho corso in modo più costante di altre volte, evitando la partenza sparata.

Alla fine il mio GPS dice 46’55” che non è il massimo ma nemmeno male (ah già, TDS non è riuscita a leggere i tempi quindi niente tempo ufficiale…).

Ci si rivede al Montestella.

0 Responses to “Deejay Ten 2011”


Comments are currently closed.