DJTen: la cronaca

DeeJay TEN 2009

DeeJay TEN 2009

Sveglia alle 7, colazione con carboidrati fossili (ho sfruttato i Nesquik Duo delle bimbe), vestizione e macchinata con mio fratello Tom fino a P.le Lotto.

Purtroppo niente blogpoint visto che il cavallo non si vede (non mi ero preparato lo ammetto!) … sarà per la prossima. In ogni caso incontro un pochino di gente tra cui anche Claudio.

Riscaldamento e poi ci sistemiamo (io, Tom e Christian) una decina di metri dietro la partenza. Durante l’attesa qualcuno ne approfitta per scaricare la “tensione intestinale”, si sospetta di Tom ma non ci sono le prove, malidetto, in quella ressa ci mancava pure quello a condire l’ascella già pezzata!

Alla fine chissenefrega, sparo, viaaaaaaaaaaaa…

Provo a tenere un passo che mi consenta di non sballare ma dopo un Km mi accorgo di essere troppo veloce, poco sopra i 4’30″/Km, e allora rallento un pochino, assestandomi sui 4’40” – 4’45”. Le gambe ci sono, la testa anche… tengo il ritmo e mi preparo mentalmente per accelerare nel finale e strappare qualche decina di secondi al PB.

Arriva l’8°Km e provo ad allungare… mmm… si, accelero ma non come vorrei, allora tengo botta e chiudo così, accelerando ma senza strafare. Crono 47’23” … è PB!

Sono solo una decina meno del precedente ma piano piano ci arrivo… datemi tempo e arriverò ai 45′!

Menzione speciale per l’organizzazione: l’aver invertito il giro ha risolto il tappo dell’anno scorso. Tutto è filato liscio, pochissime macchine (purtoppo con stronzi a bordo…) lungo il percorso, furbo spostare più lontano dall’arrivo la ariconsegna dei chip. Meno furbo invece mettere il ristoro solo nel DJ Village… ci sono arrivato con una sete spaventosa!

5 Responses to “DJTen: la cronaca”


Comments are currently closed.